Percorso da 34 km – Trail della Riva
345
page-template-default,page,page-id-345,page-child,parent-pageid-97,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-theme-ver-13.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

34 km

L’edizione 2019 del Trail della Riva si terrà Sabato 6 Aprile su due percorsi

I tracciati sono ad anello con partenza ed arrivo al campo sportivo di Roccamalatina (MO)

Percorso da 34 km

34 chilometri nel magnifico territorio del Parco dei Sassi di Roccamalatina con dislivello verticale di 1.900 metri

Roadbook

Partenza gara ore 10.00 da Roccamalatina, zona impianti sportivi in via Ronzone 288. Dopo un breve tratto di appena 50 m di asfalto si prende un piccola stradina in leggera salita che porta nella borgata di Pugnano dove, continuando su strada sterrata con brevi tratti in asfalto, si raggiunge il Borgo dei Sassi (km 1). Appena il tempo di godere del magnifico panorama dei Sassi di Roccamalatina, si imboccherà il sentiero CAI 1 in leggera salita e successiva picchiata in discesa (discesa abbastanza tecnica, considerando che siamo ai primi km di gara sicuramente con tanti runner in poco spazio. PRESTARE ATTENZIONE!!!). Raggiunto il Mulino della Riva (km 2,5) e passato il ponticello, si svolta subito a sinistra dove inizierà la salita (300 m D+) tutta su sentiero che condurrà la gara nei pressi di Samone. Raggiunto il campo sportivo di Samone si potrà prendere fiato grazie a un breve tratto asfaltato in piano di circa 300 m. All’inizio del paese si svolterà a sinistra per imboccare un divertente single track in discesa fino all’attraversamento di un torrente, da lì inizierà una breve, tortuosa e dura salita che vi condurrà all’antica borgata di Samone dove ci sarà anche il primo ristoro R1 solo liquido (km 6) e si potrà ammirare il panorama con vista sul Monte Cimone. Si attraverserà poi il borgo tramite una breve scalinata e il suggestivo passaggio sotto una volta, dopo aver effettuato un attraversamento stradale si prenderà, mantenendo la destra, una salita corribile, prima in asfalto poi sterrata che porterà al colle di Casa Rigale, dopo un veloce tratto di circa 1 km in piano la strada riprenderà a salire su sentiero per circa 2 km fino al raggiungimento della sommità del Monte della Riva 900 m s.l.m. (km 8,5). Raggiunta la cima inizierà una divertente e panoramica discesa di 2 km che vi porterà al secondo ristoro R2 liquido e solido (km 11) in località Montalbano. I successivi 2 km saranno caratterizzati da alternanze di brevi salite e corribili discese che condurranno la gara all’attraversamento stradale in zona Crociale di Monteombraro, da lì si attraverserà un campo in leggera pendenza che vi condurrà all’imbocco del Sentiero denominato il Bosco delle Tane, dove troverete un susseguirsi di ponticelli attraversamenti di ruscelli e dove si potranno ammirare delle grotte scavate nella roccia arenaria. Usciti dal bosco si troverà una veloce discesa su carreggiata sterrata che vi porterà ai piedi del borgo di Montecorone. Attraverso brevi tratti asfaltati e attraversamenti di campi si raggiungerà il centro storico dove troverete il terzo ristoro R3 liquido e solido (km 15). Da qui si uscirà velocemente dal paese per prendere sulla sinistra una carreggiata sterrata caratterizzata da alcuni mangia e bevi fino ad arrivare al Sasso di Sant’Andrea dove il sentiero sarà sostituito per un breve tratto da una facile e panoramica scalata su roccia arenaria. Si ritorna nel bosco per circa 1 km fino a raggiungere una borgata di case dove inizierà una facile ma ripida discesa di circa 1 km fino ad attraversare un piccolo ponte sospeso in legno, si imboccherà poi una salita breve ma abbastanza dura che vi condurrà a una carreggiata sterrata che continuerà in leggera salita fino all’attraversamento stradale in prossimità di Roccamalatina. Dopo 200 m di strada asfaltata in prossimità della borgata dei Balugani si girerà a destra, si attraverserà un castagneto in discesa e si raggiungerà il bivio che dividerà i due percorsi di gara (km 19). Il percorso di 20 km girerà a destra e prenderà una breve salita che in 1 km vi porterà in zona arrivo.

 

Per quanto riguarda la gara di 34 km, al bivio si svolterà a sinistra dove troverete il quarto ristoro R4 solo liquido (km 19). Inizierà poi un bellissimo single track, prima in leggero falso piano poi in discesa e costeggiando il Rio Tregenda si raggiungerà nuovamente il Mulino della Riva, ma questa volta raggiunta l’area pic-nic invece che mantenere la sinistra e attraversare il ponticello si girerà a destra e si imboccherà il famoso e suggestivo sentiero delle Guglie. Nel primo tratto il sentiero, costeggiando il torrente, attraverserà due ponti di legno e vi porterà ai piedi della salita più dura della gara, da qui inizierà una dura salita di circa 2 km che vi farà guadagnare 400 m di quota (salita con presenza di un breve tratto attrezzato su roccia). Raggiunta la sommità del colle denominato Spazzavento si scenderà lungo un single track fino a raggiungere nuovamente il Borgo dei Sassi, quinto ristoro R5 liquido e solido (km 24). Passato il ristoro si continuerà a scendere per circa 500 m per poi risalire fino a raggiungere la strada sterrata che in leggera discesa vi condurrà a Pieve di Trebbio dove si girerà a sinistra e dopo un brevissimo tratto in asfalto si terrà la destra per prendere un campo che in brevissimo tempo vi farà scendere attraverso un sentiero nel bosco per circa 1 km per poi risalire fino al raggiungimento di una borgata di case dove si imboccherà un divertente e tortuoso sentiero completamente in discesa che vi farà raggiungere il punto più basso della corsa, appena sopra al fiume Panaro. Attraversato un ponte su strada asfaltata si girerà immediatamente a destra e si prenderà il fantastico Sentiero dei Ponticelli. I successivi 4 km saranno caratterizzati nella prima parte da diversi sali scendi dove si attraverseranno numerosi ponticelli in legno che vi faranno balzare da una parte all’altra del torrente, mentre nella seconda parte del sentiero troverete una salita di circa 1 km che vi porterà all’ultimo ristoro R6 liquido e solido (km 29). Dopo 500 m di asfalto in falso piano si passerà nei pressi della chiesa Pieve di Trebbio, si girerà a sinistra e in prossimità del centro visitatori del Parco svolta a destra, breve discesa su terreno erboso, breve passaggio impervio per immersi nel bosco e si ri-inizierà a salire, da qui inizialmente vi saranno un susseguirsi di brevi salite e ripide discese che vi porteranno ai piedi dell’ultima asperità della gara (km 33), qui inizierà un vero e proprio vertical, seppur breve (circa 500 m) che vi farà arrampicare attraverso un tortuoso single track fino al raggiungimento di un prato dove potrete godere di un fantastico panorama con vista Sassi di Roccamalatina e sullo sfondo si potrà ammirare tutta la catena dell’Appenino tosco-emiliano. Ancora poche centinaia di metri in leggera salita su sentiero nel bosco e si raggiungerà una strada sterrata che in poco più di 200 m vi condurrà in zona arrivo.